Ristoranti
Sei in Home > Canale Alimentazione > Ristoranti > Macrobiotica
Macrobiotica

Conosciamola

Cos'è la cucina macrobiotica

"Macrobiotico" deriva dal greco macròs, che significa grande, e biòs che vuol dire vita; in effetti la macrobiotica é una vera e propria "arte di vivere" che fonda il suo nucleo fondamentale nell'alimentazione, suggerendo di usare cibi esclusivamente biologici e di origine naturale.

Il fine proposto dalla macrobiotica è quello di permettere a tutti di vivere vite lunghe e realizzate; il mezzo principale per ottenerlo è la ricerca di un tipo di alimentazione che permetta di stabilire un armonico equilibrio tra il nostro 'ambiente' interno e quello esterno, sulla base della semplice considerazione che il nutrimento accende le nostre attività vitali, ma se usato con trascuratezza e smodatamente può anche spegnerle.

La cucina macrobiotica è una sperimentazione continua alla ricerca del benessere e dell'equilibrio alimentare. Non si basa su regole fisse, esistono solo dei criteri generali che ognuno deve adattare alle proprie circostanze.
La dieta macrobiotica, dunque, è semplice e naturale: i nostri bisogni alimentari sono determinati dalla situazione geografica e climatica, dal tipo di attività svolta e dalla nostra costituzione. Saper cucinare tenendo conto di questi fattori (e non di generiche tabelle caloriche ed alimentari) porta alla capacità di gestire la propria salute.

Per praticare la macrobiotica si deve innanzitutto imparare a conoscere il cibo. Ogni alimento integrale è una combinazione unica di vitamine naturali, oligoelementi, acidi grassi insaturi, biostimoline, fattori di crescita ecc., con una sua specifica funzione e finalità che supererà di gran lunga i risultati dell'assunzione degli stessi componenti separati artificialmente. Paradossalmente la lavorazione e la raffinazione dei cibi, privandoli dei loro componenti naturali completi, li rendono squilibrati: questo provoca l'alterazione del processo digestivo ed instaura notevoli carenze nutrizionali cui si cerca di rimediare con medicinali costituiti chimicamente da quegli elementi eliminati con l'elaborazione degli alimenti (basti un esempio: la vitamina C quando abbiamo il raffreddore). Quindi, per seguire una dieta macrobiotica è bene usare il più possibile cibi naturali, cioè integrali e biologici.

Un alimento integrale si presenta cosi come la natura lo propone, completo cioè di tutte le parti che risultino commestibili. Sono alimenti integrali: la frutta e le verdure fresche, i legumi, i cereali completi di crusca e di germe, l'uovo, la frutta oleosa, il sale integrale ecc.

Una caratteristica di questi alimenti è che possono essere utilizzati con poche e semplici manipolazioni (bolliti in acqua) o addirittura mangiati crudi: sono più ricchi di vitamine, sali minerali, fibre grezze ed enzimi.

Un alimento naturale non sarà solo integrale, ma dovrà anche provenire da coltivazioni biologiche, cioè coltivazioni caratterizzate dall'impiego di concimi organici e dall'esclusione di concimi chimici, diserbanti e anticrittogamici tossici. Inoltre dovremo tenere presente che il sale comunemente usato nell'alimentazione è un sale raffinato, ossia privato di molti e importanti elementi. La dieta macrobiotica suggerisce l'uso di sale marino integrale ricchissimo di sali minerali contenuti in proporzioni ottimali per essere assimilali dal nostro organismo. Anche l'olio dovrà essere il più possibile naturale e poco manipolato: useremo, perciò. olio extravergine d'oliva ottenuto da prima spremitura a freddo.

Pubblicita' su Beautyfit - info e costiContattiPrivacyIl club BeautyfitAlterline communication - Veronatutti in provinciatutti in citta'Canale alimentazioneCanale attrezzature tecnicheCanale esteticaCanale medicinaCanale sportTorna all'homepageVegetarianoLa provenienza dei cibiAgriturismo consigliati