Centri anti-fumo
Sei in Home > Canale Estetica > Centri anti-fumo > I numeri del tabagismo
I numeri del tabagismo

Le cifre parlano chiaro:

2 miliardi di fumatori nel mondo

Stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità indicano che circa un terzo della popolazione mondiale pratica l'abitudine al fumo.

Nel nostro Paese, sulla base di un'indagine ISTAT sullo Stato di Salute della Popolazione nel 1996, si evince che: il 24,2% degli italiani di età superiore ai 15 anni si dichiara fumatore (32,6% uomini, 16,3% donne); il 14,2% si dichiara ex fumatore (22,6% uomini, 6,6% donne); il 61,6% si dichiara non fumatore (45,1% uomini, 77,1% donne).
Le più alte proporzioni di fumatori in entrambi i sessi sono tra i 35-45 anni; si osserva una complessiva riduzione di prevalenza tra i fumatori uomini (54,2% del 1980 contro 32,6% del 1994), mentre il trend è in salita tra le donne.

Il fumo di tabacco è la più importante causa di morte prematura e prevenibile in Italia e rappresenta uno dei più gravi problemi di sanità pubblica a livello mondiale; ecco perché la prevenzione dei gravi danni alla salute derivanti dalla esposizione attiva e passiva al fumo di tabacco costituisce obiettivo prioritario della politica sanitaria del nostro Paese e dell'U.E.

I dati sono estrapolati dallo studio: “Analisi dell'impatto economico e sociale delle patologie fumo correlate in Italia” condotto dal Centro di Ricerche Oncologiche “Giovanni XXIII” di Roma.

Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costitutte in citta'tutte in provinciaCanale esteticaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale sportTorna all'homepageIl tabacco: conosciamoloLe sostanze dannoseDipendenza da nicotinaSmettere: i vantaggiSmettere: comeI danni alla saluteI rischi del fumo passivoI farmaci anti-fumo