Centri anti-fumo
Sei in Home > Canale Estetica > Centri anti-fumo > Il tabacco: conosciamolo
Il tabacco: conosciamolo

Conoscere ciò che si introduce

Dalla foglia alla nicotina

Tabacco è il termine generico con cui si fa riferimento ad un genere di piante a foglia corta appartenente alla famiglia delle Solanacee originariamente diffuse nel Nord e Sudamerica. Il nome tabacco viene usato anche per parlare delle foglie raccolte ed essiccate di queste piante.

I popoli originari del continente Americano erano abituati a fare uso di tabacco prima dello sbarco dei colonizzatori europei. Ben presto questi ultimi impararono a fumare ed esportarono la pratica in Europa, dove divenne in breve tempo enormemente popolare. Assunto in un dosaggio molto elevato, provoca effetti di tipo allucinogeno e i nativi americani non lo usavano per scopi ricreativi, ma appunto per provocare stati di trance a scopo rituale e religioso: questa pratica era generalmente riservata ad esperti sciamani o guaritori. Oltre a fumarlo, queste popolazioni usavano il tabacco anche in altri modi: veniva mangiato fresco appena raccolto, se ne otteneva un succo da consumare come bevanda, oppure era impiegato per scopi curativi. I primi missionari condannarono spesso gli effetti del tabacco così, man mano che la loro opera di evangelizzazione si spingeva verso l´interno del continente, il suo uso a scopi magico-rituali finì per ridursi molto. Tuttavia ancor oggi l’impiego di tabacco a scopi religiosi è diffuso tre le popolazioni indigene, specialmente in Sud America.

Con l'arrivo degli Europei, il tabacco divenne uno dei più importanti prodotti del nuovo mondo e fornì una forte spinta per la colonizzazione dell’America meridionale molto prima che gli Stati Uniti fossero fondati. In seguito, la volontà di aumentarne la produzione provocò una forte espansione coloniale, causa dei primi conflitti con gli Indiani, e divenne una delle principali motivazioni per lo sfruttamento del lavoro di schiavi africani nelle piantagioni.

I componenti del fumo non derivano tutti dalle foglie di tabacco, ma per la maggior parte si formano durante la combustione. Notevoli differenze si riscontrano in base alla selezione del tabacco, dei metodi di coltivazione, di concia, dall'aggiunta di sostanze aromatizzanti. Una grossa importanza riveste inoltre la combustione della sigaretta, e in particolare la temperatura, la forza e la durata di aspirazione.

Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costitutte in citta'tutte in provinciaCanale esteticaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale sportTorna all'homepageI numeri del tabagismoLe sostanze dannoseDipendenza da nicotinaSmettere: i vantaggiSmettere: comeI danni alla saluteI rischi del fumo passivoI farmaci anti-fumo