Centri anti-fumo
Sei in Home > Canale Estetica > Centri anti-fumo > I farmaci anti-fumo
I farmaci anti-fumo
Farmaci antifumo | Metodi alternativi

Conoscere ciò che si introduce

I farmaci anti-fumo

<<
1
2
3
Il principio delle terapie antifumo è quello di eliminare tutte le sostanze nocive legate al fumo mantenendo per un certo periodo un livello minimo di nicotina in modo da poter evitare le classiche crisi di astinenza.

L'efficacia della terapia farmacologia è stata dimostrata scientificamente. Può essere prescritta a tutti i fumatori, anche se per dare risultati significativi deve associata ad un supporto psicologico.

Esistono diverse terapie sostitutive con nicotina e senza nicotina. Le prime sono più diffuse in quanto presentano un minor numero di effetti collaterali. In alcuni casi però può essere necessario ricorrere al Bupropione, un antidepressivo di nuova generazione.

Metodi farmacologici a base di nicotina:
· Cerotto transdermico
· Gomma da masticare
· Spray nasale
· Compresse sublinguali
· Inalatore

Metodo farmacologico non nicotinico:
· Farmaco a base di Buipropione

A - Il cerotto transdermico

I cerotti antifumo vengono anche detti transdermici in quanto il principio attivo del farmaco passa attraverso la cute.

Vengono utilizzati per ridurre l´astinenza di fumo di sigaretta, soprattutto nel primo mese, attenuando la voglia incontrollabile di fumare.

Sono disponibili in vari tipi e grandezze in modo da personalizzare la terapia e rilasciano una quantità costante di nicotina, quantità comunque inferiore a quella ottenuta con le sigarette.

Il cerotto assicura all'organismo soltanto la nicotina e nessun´altra delle sostanze tossiche contenute nelle sigarette.

La terapia base prevede l'applicazione del cerotto per 16 ore giornaliere e la sua rimozione durante la notte.

Oltre il 50% dei pazienti che usano il cerotto presentano reazioni cutanee come irritazione, arrossamento, prurito e bruciore. Questi effetti collaterali nel 5% dei pazienti portano alla sospensione del trattamento.

L'abbandono della terapia è molto frequente per due ragioni fondamentali:
- Il cerotto non determina soddisfazione immediata perché garantisce un flusso costante di nicotina quindi non combatte le pulsioni psicologiche.
- Siccome la terapia prevede un'applicazione giornaliera è difficile attivare un'abitudine.

I cerotti antifumo transdermici sono controindicati: durante la gravidanza, l'allattamento, la cardiopatia, la pressione alta, ipersensibilità al sistema transdermico. Possono anche avere effetti collaterali come insonnia, nervosismo, tachicardia.

Prima di utilizzare questo farmaco è opportuno consultare il proprio medico sebbene questo sia presente ormai da molti anni, non necessiti di ricetta medica e si possa trovare in ogni farmacia.

<<
1
2
3
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costitutte in citta'tutte in provinciaCanale esteticaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale sportTorna all'homepageI numeri del tabagismoIl tabacco: conosciamoloLe sostanze dannoseDipendenza da nicotinaSmettere: i vantaggiSmettere: comeI danni alla saluteI rischi del fumo passivo