Sei in Home > Canale Bellezza > Inestetismi
Inestetismi

Cellulite

Fattori aggravanti

Cellulite: i segnali | Tipi di cellulite | Sedi della cellulite | Fattori predisponenti | Fattori aggravanti | Diagnosi | Le terapie
A parte la maggior o minore predisposizione naturale degli individui alla formazione di cellulite, esistono anche fattori che possono aggravare il disturbo. I principali sono:

A) GRAVIDANZA
In questo particolare periodo vi è un'accentuazione di tutti i fattori che contribuiscono all'insorgenza della cellulite:
- le secrezioni ormonali sono in netto in netto aumento e aumenta pertanto il danno sull'elasticità dei tessuti.
- aumenta la ritenzione idrica.
- l'aumento volumetrico dell'utero comprime i vasi della parte bassa dell’addome e causa ristagno veno-linfatico alle gambe.
- la maggiore pressione che si registra nelle vene aumenta la formazione di capillari e varici.
- il peggioramento della stipsi, così frequente in questo periodo, determina il trattenimento di sostanze di rifiuto del metabolismo cellulare e della digestione, che si depositano nei tessuti sottocutanei.
- la riduzione dell'attività fisica sino all'immobilità comporta un peggioramento del quadro cellulitico.

B) ALIMENTAZIONE SCORRETTA
Un'alimentazione non bilanciata con un consumo eccessivo di grassi, bibite gasate, dolci ed alcolici comporta un superlavoro digestivo. In questo processo riveste un ruolo molto importante il fegato, dato che svolge un'azione antitossica, eliminando le tossine alimentari. Se, però, è costretto ad un superlavoro può non risultare, alla fine, più in grado di neutralizzare tutte le sostanze nocive che potranno passare in circolo e depositarsi nei tessuti di deposito (tessuto adiposo).
In taluni casi la causa scatenante non è l'abbondanza del cibo, bensì un uso eccessivo di sale, responsabile della ritenzione dei liquidi. L'equilibrio idrico del nostro corpo è infatti molto delicato, ed è la concentrazione di potassio (che si trova all'interno delle cellule) e di sodio (presente nel liquido interstiziale) a regolarne la stabilità. Se si verificano squilibri nella concentrazione dei sali, l'equilibrio si altera, e diventa necessaria molta più acqua tra le cellule per diluire il sodio: la cosiddetta "ritenzione" idrica.

C) DIETE DIMAGRANTI
Va sottolineato come la cellulite non sparisca con la dieta. Ciò avviene perché si tratta di un’alterazione complessa in cui il grasso è coinvolto indirettamente. Se vi è anche un aumento di peso diffuso, allora una dieta corretta e bilanciata può aiutare a smaltire l’eccesso di peso per poi agire con altri presidi medici più direttamente sulla cellulite.

D) ATTIVITA’ FISICA SCORRETTA
Uno sport non adatto alle esigenze del paziente può determinare un "superlavoro" in gruppi muscolari che non interessano o che addirittura contrastano con lo scopo desiderato.
centri anti fumocapellicentri dimagrimentopodologiasaune e bagni turchimassaggi estetico-curativisolarium centerscentri esteticiSPA e beauty farmsAlterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costiCanale BellezzaCanale attrezzature tecnicheCanale sportCanale medicinaCanale alimentazioneAbbronzarsi in sicurezzaPeso formaSmettere di fumareGambe in formaMassaggioTorna all'homepageTrattamenti anti eta'Consigli di bellezza