dietologia
Sei in Home > Canale Medicina > Dietologia
Editoriale
Eccovi qui un'ovvietà spesso poco e mal tenuta in considerazione:
si dimagrisce quando si introducono meno energie di quante se ne brucino.
Per ottenere questo risultato, si possono seguire due strade: ridurre la quantità di energie introdotte col cibo (è la dieta), oppure aumentare il dispendio calorico giornaliero (è l'attività sportiva).

Molti preferirebbero aumentare il dispendio di energie che non dover seguire una dieta... In altre parole, preferirebbero mangiare quello che vogliono ed andare di più a correre, giocare a calcio o in piscina. L’aumento delle spese da solo, tuttavia, non ha mai dato dei grandi risultati, perché pare che aumentando le spese si aumentino anche le richieste, e venga più fame.
Ma anche seguire una dieta rigorosa (diminuire le entrate) può essere inutile se si riducono le spese, ossia se si fa una vita più sedentaria.
Insomma, il messaggio - scontato ma necessario - è:
per dimagrire occorre sempre abbinare dieta e sport.
Le pagine di questa sezione sono dedicate alla dietologia. Tenete però sempre presente la premessa qui sopra descritta...

I problemi legati al peso
Le patologie che si legano all'intervento di un medico specialista in dietologia - che possono andare dal semplice desiderio di riconquistare la linea fino alla soluzione di problemi molto seri ed invalidanti - possono essere collegate sia ad eccessiva pinguedine (l'obesità dei popoli occidentali è ormai universalmente riconosciuta come il male del nostro secolo) ma anche alla magrezza patologica: una condizione di impossibilità ad acquisire chilogrammi di peso nonostante l'ingestione di grandi quantità di cibo, la quale (nonostante sia l'invidia di tutti gli oversize!) può in realtà essere causa di patologie anche molto gravi.
In realtà, la criticità che la scienza medica si trova ad affrontare - in questa specialità forse molto più che in altre - è che spesso non si tratta di risolvere mere "equazioni matematiche" sulla base del metabolismo individuale, ma di affrontare disagi che debordano pesantemente nel campo della psicologia e della psicoterapia. La maggior parte dei casi di obesità, ad esempio, trova la propria causa fondamentale in disturbi del comportamento che inducono l'individuo a mangiare ben oltre il limite della sazietà per un meccanismo di "compensazione" da altre carenze. Stesso discorso vale per tutte quelle serie patologie ricomprese sotto il nome di disturbi alimentari, nella fattispecie anoressia e bulimia.
In tutti questi casi, sicuramente l'individuo non potrà risolvere autonomamente il proprio disagio, ma necessiterà di instaurare un rapporto di fiducia con il proprio medico al fine di trovare un valido supporto e una guida al proprio cammino verso una guarigione globalmente intesa.
Altri campi di applicazione della dietologia sono quelli legati al supporto dell'individuo in alcune fasi specifiche della propria vita come la menopausa o la gravidanza, che necessitano di regimi alimentari specifici atti ad evitare l'insorgere o il peggiorare di patologie talora anche gravi.
Inoltre l'alimentazione - coadiuvata dai sempre più tecnologici macchinari a disposizione dei medici - può rappresentare oggi uno strumento validissimo per la depurazione dell'organismo dalle tossine, per la prevenzione delle allergie, ed anche per il rimodellamento localizzato del corpo.
Infine, l'intervento di un esperto nutrizionista si rivela assolutamente decisivo ai fini del miglioramento delle prestazioni sportive degli atleti.

tutti i centri di dietologia in citta'
tutti i centri di dietologia in provincia
Beautyfit per il sociale
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costiOmeopatiaOrtopediaestetica dentaledermatologiamedicina naturalemedicina sportivachirurgia esteticaCanale medicinaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale sportCanale esteticaObesitˆGravidanza e dietaDepurazioneMenopausa e dietaDietologia per lo sportRimodellamentoDisturbi alimentariMagrezza patologicaTorna all'homepage