Dietologia
Sei in Home > Canale Medicina > Dietologia > Il peso: considerazioni
Il peso: considerazioni

La composizione corporea

Metodologie di misura

1
2
3
Di seguito sono elencati i principali metodi per la misurazione dalla composizione corporea:

1. una valutazione abbastanza precisa si può ottenere usando un apposito apparecchio ad infrarossi. I raggi attraversano il grasso in modo più lento rispetto a quanto fanno con i muscoli. Viene calcolato il tempo di percorrenza impiegato dal raggio una volta puntato verso l’osso.

2. si può anche fare riferimento al metodo della resistenza che determina la conduttività elettrica. Il nostro corpo è attraversato da corrente elettrica, ma il sangue e i muscoli lo lasciano passare con maggiore rapidità rispetto al grasso che è più isolante. Basta quindi applicare degli elettrodi per conoscere la presenza di grasso. Il metodo decisamente pratico e non particolarmente invasivo, è molto pratico, ma leggermente meno preciso della pesatura in acqua;

3. è molto usato anche il metodo della plicometria, ovvero la valutazione (indicativa) del grasso in base alla misura delle pieghe cutanee mediante uno speciale calibro. Poiché ci sono consistenze diverse a seconda dei punti presi in considerazione, generalmente si valutano le pieghe in più punti dell'organismo (piega della cute dietro il braccio, a livello dello stomaco/addome e dei fianchi). I dati poi vengono immessi in apposite tabelle e considerando la combinazione di alcune variabili chiave (come ad esempio il sesso dell’individuo) si può calcolare la percentuale di massa grassa. Questo tipo di misurazione, però, va affidata a persone esperte, altrimenti la possibilità di sbagliare la valutazione è molto alta.

4. altro metodo è il Wilmore e Behnke, che si basa sul calcolo del LBW (=peso magro) e la successiva deduzione del valore di massa grassa per sottrazione. Il procedimento è alquanto semplice: si misura la circonferenza addominale, facendo passare un centimetro da sarto lateralmente sulle creste iliache (la parte superiore delle ossa che si trovano ai fianchi) e anteriormente sull'ombelico. Si inserisce questa circonferenza nella formula: LBW = 44.636 + (1.0817 x peso-corporeo(kg)) - (0.7396 x circonferenza-addome (cm)). È un metodo molto usato ma che trascura un parametro importante nel calcolo: l’altezza!

5. Altra possibilità di misurazione è quella di calcolare il rapporto fra addome/vita. Si misura con un centimetro da sarto sia la circonferenza a livello dell'ombelico che quella a livello della vita. Si dividono le circonferenze, e si ottiene un numero che è il rapporto tra addome e vita. Si divide il secondo per il primo e il valore che si ottiene va valutato sulla base di una tabella standard che indica i valori corretti (per l’uomo entro lo 0.95-1.0 e per la donna inferiore a 0,8).

1
2
3
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costitutti in provinciatutti in citta'Canale medicinaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale esteticaCanale sportObesitˆMenopausa e dietaDietologia per lo sportDepurazioneRimodellamentoDisturbi alimentariMagrezza patologicaGravidanza e dietaTorna all'homepage