ortopedia
Sei in Home > Canale Medicina > Ortopedia
Editoriale
L'ortopedia è la branca della medicina che si occupa delle malattie del sistema osteo-articolare.
Nell'ambito dello sport, in particolare, questa specialità medica è spesso coinvolta soprattutto in funzione della cura e riabilitazione da traumi legati agli infortuni, ma anche agli aspetti di prevenzione.
I traumi articolari sono purtroppo un evento frequente nella vita delle persone; il lato positivo della medaglia, d'altro canto, è che la maggioranza della casistiche sono perfettamente risolvibili anche in tempi relativamente brevi, e che i medici specialisti in ortopedia sono mediamente molto preparati. Questo vale, a maggior ragione, nella città di Verona, dove i reparti di ortopedia sono al top level della medicina italiana sia per efficienza che per l'efficacia ed innovatività delle cure praticate.

Patologie articolari
Nella nostra trattazione, le (molte) problematiche che coinvolgono il sistema muscolo-scheletrico sono state raggruppate in funzione della tipologia di apparato coinvolto. Troviamo innanzitutto quelle che coinvolgono le ossa: fratture e lussazioni ne sono le tipologie più conosciute; tra le più note tra gli sportivi sono poi le patologie articolari: tra esse si comprendono le distorsioni, le lesioni e le infiammazioni dei tendini, le lesioni delle cartilagini e dei legamenti, ecc...
Anche i muscoli possono soffrire di stiramenti, contrazioni e dolori, così come la (delicatissima) colonna vertebrale è soggetta al famigerato colpo di frusta, di cui - se non viene curato adeguatamente - si subiscono le conseguenze soprattutto negli anni successivi.
Una trattazione autonoma - per la particolare importanza che rivestono all'interno della fisiopatologia degli sportivi - sono state riservate alle patologie del ginocchio e della spalla.
In tutti i tipi di patologie sopra descritta, grande importanza riveste l'aspetto delle metodologie di diagnosi, che sono e devono essere sempre precise ed efficaci. Così pure l'argomento legato alle terapie fisiche e di rieducazione funzionale.

Prevenire le tendiniti:
la tecnica del freddo intermittente

Speciale mese
Ai soggetti che praticano attività sportive che procurano carichi e traumi eccessivi - che possono quindi frequentemente causare tendiniti - suggeriamo una tecnica di prevenzione che assicura buone percentuali di riuscita. Si tratta della cosiddetta “tecnica del freddo intermittente con allungamento muscolare” (stretch e freddo). Utilizzando un bicchiere di acqua ghiacciata, si fanno delle passate parallele unidirezionali per l’intera lunghezza del tendine a rischio o già leggermente dolorante. Lo sfregamento deve avvenire lentamente e per circa 60 secondi, in contemporanea va eseguito uno stiramento passivo del muscolo relativo. Il tutto può essere ripetuto più volte, allo scopo di pervenire al completo rilassamento muscolare, dopodiché, si potrà applicare un impacco caldo umido sulla pelle, in maniera di scaldarla ed allentare ogni ulteriore eventuale tensione, infine, si effettuerà una contrazione attiva contro resistenza e una mobilizzazione articolare per tutta la possibile estensione. Il raggiungimento della completa normale lunghezza del muscolo è di fondamentale importanza per eliminare il dolore. L’intera seduta, della durata di circa 30 minuti, permetterà di mantenere una buona escursione articolare e una positiva scioltezza dei movimenti, prevenendo, riducendo od eliminando il dolore.

Tutti i centri di ortopedia in citta'
Tutti i centri di ortopedia in provincia
Beautyfit per il sociale
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costiOmeopatiaestetica dentaledermatologiadietologiamedicina naturalemedicina sportivachirurgia esteticaCanale medicinaCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale sportCanale esteticaGlossario di ortopediaRiabilitazioneDiagnosticaLesioni della spallaArtropatie e lombalgieLesioni del ginocchioColonna vertebralePatologie ai muscoliPatologie articolariPatologie osseeTorna all'homepage