Sport di combattimento
Sei in Home > Canale Sport > Sport di combattimento > Boxe
Boxe

La boxe

Obiettivo: "stendere" l'avversario!

Di primo acchito, nel pensare a "Rocky" ed alle frequenti immagini di pugili-lottatori che il cinema ci ha presentato, verrebbe da pensare che l'immaginario di tutti noi sia già talmente pieno del concetto di pugilato che forse nemmeno serve descriverlo: si tratta in fondo di colpire l’avversario con appositi guantoni per fare in modo di mandarlo al tappeto.

In realtà, come qualsiasi altra disciplina sportiva moderna, anche la boxe ha le proprie categorie e le proprie regole, prima fra tutte quella che pone una netta distinzione tra dilettanti (tra i quali si comprendono anche atleti di livello olimpico) e professionisti, ai quali sono riservati specifici circuiti con match di differente tipo.

Ciononostante, per quanto riguarda la pura tecnica pugilistica, esiste una sola impostazione di guardia (la tipica posizione da cuipartono tutti i movimenti di attacco e di difesa) ed una sola classificazione dei colpi. Riguardo a questi ultimi, le tipologie di base sono essenzialmente tre:

  • Il Diretto, che arriva appunto in modo frontale rispetto all'avversario. Se vibrato di sinistro, lo stesso colpo prende il nome di Jab.
  • Il Montante, che si porta nella media e corta distanza e implica una rotazione del busto. Arriva quindi in maniera laterale sul corpo dell'avversario.
  • Il Gancio, un colpo ascendente che colpisce corpo o testa dell'avversario

La tenuta dei boxeur (sia dilettanti che professionisti) è costituita da:

  • un paio di guantoni, che devono essere obbligatoriamente del colore dell'angolo assegnato al pugile ed avere il peso regolamentare di 284 g
  • bende di tipo "velpau" (elastiche) per coprire entrambe le mani (in modo particolare, si pone attenzione che le nocche non rimangano scoperte)
    Tali bende - di lunghezza pari a m 2,5 e larghezza di 5,7 cm - sono fornite dal paese in cui si svolge il combattimento
  • un paradenti, formato da un unico pezzo in silicone
  • una conchiglia nella parte del cavallo, che serve a proteggere genitali e basso ventre
  • un paio di pantaloncini non più lunghi del ginocchio e con una cintura di altezza pari a 10 cm e di colore contrastante col resto dell'abbigliamento, per riconoscere la linea addominale (cioé quella al di sotto della quale è vietato colpire)
  • calze (che non devono arrivare mai al ginocchio) e stivaletti di mezza altezza con suola di gomma sintetica (adatti per proteggere il tallone senza comprometterne la mobilità e garantire una buona aderenza)

Nel caso dei dilettanti, inoltre, sono prescritti:

  • un casco (azzurro o rosso a seconda dell'angolo del ring)
  • una canottiera, anch'essa dello stesso colore dell'angolo assegnato.
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costitutte in citta'centro - san zenoveronettaPonte catena - savalponte crencano - pindemonteavesa - quinzano - paronaborgo trentoborgo milano - stadiosan massimoborgo veneziaborgo trieste - portosan micheleZAI - Borgo Roma - Santa LuciaCanale sportCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale esteticaTorna all'homepageTipi di combattimentithai boxeSavateSamboArti marzialiKickboxingCapoeiraLotta libera