Sport con la racchetta
Sei in Home > Canale Sport > Sport con la racchetta > Squash
Squash

Squash:

Velocissimo alternarsi di ruoli

Lo squash è uno sport singolo che si gioca utilizzando una particolare racchetta - di lunghezza complessivamente uguale a quella del tennis, ma con un piatto corde più piccolo ed un manico più sottile - e una piccola palla di gomma (pesa circa 23 grammi) che ha la particolarità di contenere nel suo interno una goccia d'acqua che, scaldandosi con i colpi, fa aumentare l'elasticità e quindi la velocità della palla stessa.

Il campo da gioco - sul quale i due avversari si muovono contemporaneamente - è una particolare “stanza” chiusa su tutti i lati, lunga esattamente 9,75 m e larga 6,40, con pareti preferibilmente in muratura (ma normalmente quella alle spalle dei giocatori è di vetro, con la porta d’ingresso al campo ricavata al proprio interno) e pavimento in parquet.

La linea di delimitazione superiore dell’area di gioco è tracciata nella parete frontale a 4,57 metri dal pavimento e scende in quelle laterali sino ai 2,13 metri della parete posteriore. In fronte ai giocatori, sulla parete principale di gioco, compaiono inoltre altre due linee di delimitazione: a 0,48 metri da terra c’è quella inferiore detta limite di Tin, e a 1,78 quella definita mediana. Clicca qui per vedere l’immagine del campo tridimensionale.

Un incontro si tiene sulla distanza di tre o cinque giochi con 9 punti per gioco. Per segnare un punto è necessario avere la battuta, in caso contrario vincendo il colpo si ottiene il cambio palla.

In alcuni tornei si utilizza un punteggio di tipo diverso: per vedersi assegnato un punto non è necessario avere la battuta, basta vincere il colpo; si ottiene quindi punto e battuta, il punteggio di un gioco è però portato a 15 punti. In questo modo il tempo di un incontro è più facilmente determinabile soprattutto per esigenze televisive.

Per vincere un colpo è necessario che l'avversario commetta un errore come far rimbalzare due volte la palla a terra prima di colpirla o che la mandi fuori dei limiti del campo o che sia colpito dalla palla giocata dall'avversario.

La gamma dei colpi è simile a quella del tennis. Data la limitatezza dello spazio e la vicinanza tra i giocatori, però, il colpo non deve essere preceduto da movimenti eccessivamente ampi.

E' consigliabile che il giocatore, subito dopo aver colpito la palla, cerchi di raggiungere rapidamente il centro del campo (punto T) da dove si controlla meglio l'andamento del gioco.

L'abbigliamento è quello normale del tennista, la "suola" in gomma delle scarpe, deve essere chiara e sempre pulita.

Pubblicita' su Beautyfit - info e costiIl club BeautyfitPrivacyContattiAlterline communication - Veronatutte in citta'centro - san zenoveronettaPonte catena - savalponte crencano - pindemonteavesa - quinzano - paronaborgo trentoborgo milano - stadiosan massimoborgo veneziaborgo trieste - portosan micheleZAI - Borgo Roma - Santa LuciaCanale sportCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale esteticaTennisTamburelloBadmintonStoria degli sport con la racchettaPing pongTorna all'homepage