sport estremi
Sei in Home > Canale Sport > Sport estremi
Editoriale
Mai provato l'emozione di una discesa nelle rapide di un torrente su una canotto o il brivido di un tuffo dalla montagna con il parapendio?
In effetti, nella vasta categoria degli sport denominati "estremi" rientrano tutta una serie di specialità che sono accomunate da una grossa percentuale di rischio, eppure gli appassionati sono tanti, e l'offerta sempre più diversificata...
Le specialità di volo libero (deltaplano) si sono affermate soprattutto negli ultimi anni, in particolare nella zona dell'Alto Garda - Monte Baldo.
Si possono incontrare spesso appassionati di parapendio, carichi di grossi zaini, salire con la funivia sul Monte Baldo, per gettarsi poi verso il Lago (dislivello: 1700 m), per atterrare a 1 km dal centro di Malcesine.
E' anche possibile usufruire dell'offerta di voli biposto (tandemflight), accompagnati da piloti brevettati e autorizzati.
All'estremo sud della Riviera degli Olivi, a Valeggio, in località Palazzina, si trova anche una pista di volo attrezzata per mezzi motorizzati, aeromobili ed elicotteri.
Sempre nell'Alto Garda, numerose sono le attività che offrono la possibilità di praticare rafting, canyoning e il recente hydrospeed...

Tipologie di sport estremi
Il "pericolo" si può ricercare essenzialmente in aria o in acqua: tra le attività del primo tipo si annoverano l'aliante - leggero aereo privo di motore che viene trasportato in quota da un altro aereo a motore e poi viene sganciato e si libra nell'aria utilizzando solo il vento e le correnti gravitazionali - il paracadute - specialità di puro sprezzo del pericolo in cui ci si lancia da un aereo e si atterra con l'ausilio di questa grande calotta di tessuto che trattiene il peso aprendosi a mo' di ombrello - ed infine il deltaplano ed il parapendio: due differenti tipologie di "aquiloni" ai quali ci si imbraga per poi lanciarsi nel vuoto e sfruttare le correnti ascensionali per atterrare dolcemente.
A metà strada tra il cielo e il suolo troviamo il free climbing - la vera e propria arrampicata su roccia con il solo aiuto di ramponi e della propria forza fisica - ed il bungee jumping, criticatissimo ma altrettanto emozionante lancio con l'elastico che - si dice - è molto più pauroso dello stesso paracadutismo!
Tra le "pericolosità" praticabili in acqua, invece, annoveriamo senz'altro il rafting - discesa tra le rapide di torrenti a bordo di un canotto attrezzato - e soprattutto l'ancor più estremo canyoning; ma l'introduzione più recente è senz'altro l'hydrospeed: discesa in gole strettissime a "corpo libero" con la sola protezione di un casco, delle pinne e di un mini salvagente come quello di Baywatch...
Ultimo cenno quello relativo al kite ski, disciplina particolarmente pittoresca che si pratica con gli sci ai piedi e il paracadute in mano...

Speciale mese

tutti i centri per la pratica di sport estremi in citta'
tutti i centri per la pratica di sport estremi in provincia
Molinaroli marmi - modellazione del marmo a misura
Alterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costicentri fitnesssport di squadrasport acquaticidanzasport con la racchettasport sulle ruotealtri sportatleticaginnastica artisticasport da combattimentosport d'alta quotaCanale sportCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale esteticaHydrospeedCanyoningRaftingKite skiBungee jumpingFree climbingParacadutismoVolo a velaDeltaplano e parapendioTorna all'homepage