Sei in Home > Canale Sport > Nutrizione per lo sport
Nutrizione per lo sport

Allenarsi per dimagrire

"Come devo fare per perdere quei chili di troppo?"

<<
1
2
Il grasso si accumula nel nostro organismo perchè non abbiamo bruciato tutto il "carburante" che abbiamo introdotto mangiando. Il nostro corpo, infatti, è geneticamente impostato per rilasciarlo molto lentamente e produrne quanto più possibile in funzione di riserva di energia... ed è una riserva davvero notevole: 1 Kg di grasso contiene l'energia sufficiente per correre per 20 ore!

Come combattere la guerra contro il grasso e vincerla, quindi, è una questione spinosa: si spendono fiumi di denaro per cercare la "formula" magica che ci permetta di mangiare senza problemi di bilancia... ma purtroppo i metodi "miracolosi" hanno sempre delle controindicazioni. L'unico metodo efficace e senza controindicazioni è e rimane (anche se sembrerà banale) ingerire meno calorie di quante ne consumiamo.

Verrebbe quindi da consigliare ad ognuno di scegliere la strada che più gli aggrada tra mettersi a dieta o aumentare l'attività fisica... ma il problema è che gli innumerevoli studi sperimentali sull'argomento hanno dimostrato che:

  1. con la sola restrinzione calorica molti pazienti lasciati a se stessi tendono a ridurre l'attività fisica. Si sentono più facilmente stanchi, riposano di più, evitano la fatica, eccetera. Questo comporta un "risparmio" di calorie che può compensare (in tutto o in parte) le restrizioni imposte dalla dieta!
    QUINDI: Riducendo l'apporto di energia pare che anche il metabolismo rallenti, tenda a risparmiare l'energia che gli viene fornita, pur di mantenere costante il grasso presente nell'organismo.
  2. con il solo esercizio fisico e la dieta libera si tende a mangiare di più. Molti (una volta finito l'esercizio, l'attività o la palestra) hanno la sensazione di un periodo "refrattario" alla fame... ma è una sensazione che tradisce, perchè dopo un po' la fame aumenta. L'aumento dell'esercizio fisico porterebbe insomma un aumento immediato della fame solo nei primi tempi, quando non si è allenati. Quando ci si allena la maggior fame è meno accentuata e immediata, ma porta comunque a mangiare di più anche se a distanza di tempo.
    QUINDI: Aumentando il dispendio di energia, anche le richieste dell'organismo aumentano, anche se in modo non immediato ed appariscente, e una dieta "libera" tenderebbe a soddisfarle.

Il "segreto"? Dieta ed esercizi di lunga durata e a intensità medio-bassa.
L'esercizio fisico continuato per almeno 35 minuti e a bassa intensità è l'esercizio dove si bruciano più grassi. Quindi ecco la risposta alla domanda "che sport devo fare per dimagrire?":
E' chiaro che deve essere uno sport che ci piace visto che dobbiamo farlo per molte ore alla settimana!
L'ideale è un'attività dove si muove tutto il corpo come la corsa a piedi, lo sci di fondo o il nuoto, ma va benissimo anche la bicicletta; ottimi anche il ballo, l'aerobica e lo step.
L'importante è mantenere la frequenza cardiaca tra il 60 e il 70% della vostra Max HR (Frequenza cardiaca massima). Infatti è a queste frequenze che il cuore lavora meglio e riusciamo a percorrere più strada stancandoci meno: se corressimo più forte ci stancheremmo prima e magari salteremmo il prossimo allenamento perché siamo ancora stanchi dello sforzo precedente

<<
1
2
altri sportSport estremisport sulle ruotesport con la racchettasport d'alta quotasport da combattimentoginnastica artisticaatleticadanzasport acquaticisport di squadracentri fitnessAlterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costiCanale sportCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale esteticaHomeStoria dello sportI benefici dello sportEtą fisica e biologicaTecniche di allenamentoPost allenamentoTest funzionaliSport e bioritmiDoping: cosa c'Ź da sapereRecord e statistiche negli sport