Sei in Home > Canale Sport > Sport e bioritmi
Sport e bioritmi

Sport e bioritmi

Cosa sono i bioritmi

La vita di ogni uomo si sviluppa su tre binari diversi:
(a) FISICO
(b) EMOTIVO
(c) INTELLETTIVO
Il primo riguarda l'energia muscolare e ossea.
Il secondo determina l'umore, le intuizioni, la sensibilità.
Il terzo misura l'intelligenza, la memoria e l'agilità mentale.

Queste tre funzioni, intrecciandosi tra loro, rappresentano i cicli della nostra vita.
I momenti di metà ciclo, di passaggio da una fase bassa a una alta o viceversa, vengono definiti CRITICI: in quei periodi si rischia di commettere errori.

I ritmi biologici che scandiscono l'alternarsi delle varie fasi vengono chiamati BIORITMI. Essi possono essere influenzati dalle variazioni cicliche di fattori ambientali chiamati sincronizzatori: l’alternarsi giorno/luce, notte/tenebre, caldo/freddo, latitudine/longitudine, rappresentano per la maggior parte dei vegetali, degli animali e dell'uomo i più importanti sincronizzatori.

Abbiamo molti ritmi biologici: quelli giornalieri detti circadiani; quelli inferiori alle 24 ore sono detti “ultradiani” e tanto per citarne alcuni tra i più importanti: quelli del sonno, della veglia, della fame, della sete, della funzionalità urinaria ed intestinale.

Abbiamo anche bioritmi più lunghi delle 24 ore essi si chiamano circamensili, vedi il bioritmo mestruale o la gestazione di un uomo ad esempio, che sono analogicamente in fase con la Luna.

Poi vi sono bioritmi circannuali, circasettennali e circanovennali.

Nell’uomo alcune attività ritmiche sono in relazione con situazioni endocrine (ghiandolari), nervose, di conseguenza metaboliche, emozionali e spirituali.

L’orologio “circadiano” è sincronizzato sulle 25 ore e risponde a stimoli precisi Luce/Tenebre ed è quel complesso meccanismo che regola i nostri ritmi vitali quotidiani in completa sintonia con l’ambiente esterno; esso comprende tutte le funzioni dell’organismo che oscillano in modo ritmico: organi (sistola e diastola), pressione del sangue (alta alla sera ed alle 3, 4 del mattino di notte la minima), temperatura corporea (alta alla sera e bassa alla mattina), battito del polso (il massimo di giorno ed il minimo di notte) ecc.

Perché tutto ciò ? Perché la luce influenza l’ipotalamo e questi agisce sull’orologio circadiano in due modi diversi: uno direttamente attraverso l’occhio, l’altro indirettamente attraverso la maggiore o minore produzione di melatonina, secreta dalla ghiandola pineale, la cui produzione aumenta al buio e diminuisce alla luce. Intervenendo su questi due piani possiamo modificare efficacemente il bioritmo circadiano quando esso è sfasato.

Ogni qualvolta vi mettete in viaggio per piacere od affari noterete che quando arrivate nel nuovo luogo il vostro organismo abbisogna di un periodo più o meno lungo di adattamento al nuovo ambiente.

Questo perché i bioritmi o ritmi cronobiologici del vostro corpo erano adattati all’ambiente precedente, perciò occorre assolutamente che diate il tempo e le modalità necessarie all’organismo per potersi adattare alla nuova situazione ed alla nuova e diversa carica elettronica (energetica) del posto.

Vi insegniamo un utile esercizio per ogni vostro viaggio, sopra tutto quelli effettuati in aereo:

Quando arrivate a destinazione in una località con sfasamento di circa 6 ore, state possibilmente nudi 15 minuti circa o al sole od alla luce artificiale; poi state a letto sempre nudi altrettanti minuti al buio più completo e questo fatelo ogni giorno almeno 4 volte al dì, per le prime 72 ore; iniziate sempre dal tipo di periodo (luce/tenebre) al quale dovete andar incontro.

Questo “gioco” vi permetterà di rimettervi in fase nel nuovo luogo ove risiedete in quanto farete “percorrere” al vostro organismo i cicli giorno/notte per più volte nell’alternanza luce/oscurità e sposterete il vostro orologio biologico circadiano avanti od indietro, con questa tecnica.

Senza questa tecnica ci vorranno molti giorni per adattarvi e non potrete eliminare facilmente e velocemente il senso di malessere che in genere dura circa 7 giorni e che è dovuto al cambiamento dei fusi orari.

altri sportSport estremisport sulle ruotesport con la racchettasport d'alta quotasport da combattimentoginnastica artisticaatleticadanzasport acquaticisport di squadracentri fitnessAlterline communication - VeronaContattiPrivacyIl club BeautyfitPubblicita' su Beautyfit - info e costiCanale sportCanale attrezzature tecnicheCanale alimentazioneCanale medicinaCanale esteticaHomeStoria dello sportNutrizione per lo sportI benefici dello sportEtą fisica e biologicaTecniche di allenamentoPost allenamentoTest funzionaliDoping: cosa c'Ź da sapereRecord e statistiche negli sport